FRAMMENTI DI NOTE

Collettiva d'arte contemporanea

a cura di Benedetta Spagnuolo

Frammenti di Note
Frammenti di Note

press to zoom
Frammenti di note - canale zero
Frammenti di note - canale zero

press to zoom
Frammenti di Note
Frammenti di Note

press to zoom
1/2

FRAMMENTI DI NOTE

Collettiva d'arte contemporanea

a cura di Benedetta Spagnuolo

 

Prenderà vita in una delle sedi più frequentate dall’ambiente artistico e musicale alla “Lomax”, la mostra collettiva “Frammenti di Note”. La mostra sarà parte integrante dell’evento [canale#zero] gestito da Michele Giustolisi, dove performance, improvvisazioni, arti visive, e musica saranno padrone.
Artisti da tutta Italia, coloreranno le pareti di “strofe, titoli e note”; ogni opera rappresenterà una canzone che ha segnato il proprio percorso artistico ed esistenziale. La mostra racchiuderà “frammenti” di vita attraverso la musica, invitando l’osservatore a ricordare attraverso quelle note, le proprie esperienze vissute, scuotendo talvolta la propria interiorità.
Ogni Opera d’Arte “canterà” attraverso i colori, le forme e la materia, urlando al mondo che l’eclettismo ormai è l’ingrediente essenziale dell’Arte Contemporanea, dove tutto è indispensabile per rendere folle la vita.

 

Artisti:
Fabiana Lualdi, Giuseppe Papaleo, Valentina Forcisi, Eleonora Adorno (Nora), Lorena Fisicaro (Lureika), Jean Louis, Sara Gentilini (Hops), Giorgia Di Giorgio, FiabeSCa, Paola Calì, Lucia Olivieri, Janila Mezzatesta, Benedetta Spagnuolo, Manfredi Caracausi, Serena Di Caro, Lilli Blanco, CreActivity, Emanuela Castorina

Venerdì 11 marzo 2011 h. 19:30
Sede Lomax, via Fornai, 44. Catania, Italia

In collaborazione con [canale#zero]

a cura di Benedetta Spagnuolo

RECENSIONE

Note che diventano anime 

L'esposizione collettiva "Frammenti di note" ha riscosso molti apprezzamenti sia da parte del pubblico più giovane accademico che da parte di galleristi, questo non solo per la qualità artistica delle singole opere, ma anche per l'accostamento armonioso che ne è stato fatto.
L'artista Graziella Gangi parla cosi:
"Frammenti di Note mi è piaciuta molto; le opere, seppur diverse tra loro, erano davvero legate da un filo comune, disposte secondo un percorso pensato e più che altro sentito, e le diverse "note" creavano un'armonia insieme. Gli artisti erano sinceri, i loro lavori mi hanno dato emozione, e questa è la cosa più importante. L'ambiente magico della Lomax ha completato il tutto."


La parete destra in pietra ha accolto la pittura colorata ed energica di alcuni artisti: la bambina sognante dai colori estivi di Sara Calvano(FiabeSCa), le figure sott'acqua e senza fiato di Eleonora Adorno(Nora), i volti intersecati e gli infiniti pensieri nascosti di Fabiana Lualdi, l'uomo verde sospeso in una dimensione senza tempo di Paola Calì, la luce speranzosa e potente di Lilli Blanco.

La parete grigia sulla sinistra ha visto: la grande tela di Giuseppe Papaleo in una tecnica mista, dove un guanto, delle scritte e una chiave sono l'inizio di un'enigma senza soluzione, l'illustrazione cerimoniosa ed elegante di Giorgia Di Giorgio, il gesto più conosciuto di ribellione attraverso uno scatto fotografico di Janila Mezzatesta, l'attimo bloccato di una musicista per strada di Emanuela Castorina, il dolce alieno Putto disegnato da Lorena Fisicaro, l' innocenza e la riservatezza nella fotografia di Manfredi Caracausi.
La parete rossa ha sposato la fotografia: il campo dei fiori in un contrasto blu acceso di Valentina Forcisi, la notte degli amanti vissuta attraverso lo scatto di Sara Gentilini (Hops), la sfida d'amore in "amami se hai coraggio" di Benedetta Spagnuolo, un messaggio sincero mandato da Lucia Olivieri. Le altre pareti hanno accolto: il contrasto tra vecchio e nuovo (un vinile e delle cuffiette) in una fortemente apprezzata grafica di CreActivity, una solitaria e sensuale fotografia di Serena Di Caro, una pittura a tema sociale e di denuncia di Jean Louis.

Il mondo parallelo di "Frammenti di note" ha raccontato pensieri ed emozioni molto personali degli artisti, in maniera pura ed eclettica.

Un grazie speciale agli artisti.
 

13 marzo 2011
-Benedetta Spagnuolo-

LOCATION: LA LOMAX - CATANIA

La Lomax

 

“Alan Lomax“: associazione culturale di Catania fondata il giugno 2004. Definita “LA LOMAX” e non “IL LOMAX“: perché è un’associazione, una casa della musica.

Nasce inizialmente come una Scuola di musica popolare, per la diffusione e insegnamento di strumenti tradizionali dimenticati. Nel 2007 inaugura la nuova sede di via fornai a Catania, al centro del quartiere “Angeli Custodi”.

La struttura multifunzionale, ottenuta dal recupero architettonico di un magazzino nelle immediate vicinanze dell’ex-macello di Via Zurria, nel suggestivo scorcio tra il Cortile Cafiero e il Cortile Archirotti, che rimane il cuore delle attività dell’associazione intitolata al noto etnomusicologo texano che negli anni ’50, insieme a Diego Carpitella, contribuì a rendere noto il patrimonio etnomusicale siciliano.

La scelta dell’Associazione Alan Lomax è quella di puntare sul rilancio della cultura e del territorio, operando in una delle zone più complesse della città, nei pressi del quartiere popolare San Cristoforo, in cui un positivo fenomeno di rivalutazione avviato da diversi anni convive con l’attuale ritorno del degrado nella vivibilità cittadina. Eppure è qui che la Lomax ha scelto di operare, dando vita a numerose iniziative culturali (concerti, spettacoli teatrali, mostre, proiezioni, corsi di musica, danza, teatro, iniziative per i ragazzi del quartiere, feste etniche con le diverse comunità di immigrati) anche attraverso le numerose collaborazioni con altre associazioni culturali ed enti locali (tra cui Marionettistica dei Fratelli Napoli, Teatro Ronzinante, Ass. MoMu, Mercati Generali, Università di Catania).

La nuova sede dispone di uffici e locali attrezzati per la scuola di musica, di una sala multimediale con 100 posti a sedere ed un foyer attrezzato come bar-ritrovo per i soci,  un programma ampio ed articolato che comprende: i corsi ed i laboratori della scuola popolare di musica e teatro-danza; corsi di teatro; iniziative specifiche per i ragazzi del quartiere; rassegne cinematografiche; spettacoli teatrali e di marionette e, naturalmente, concerti, con rassegne specifiche che indagano la scena folk e nu-folk (come per la rassegna Scutammìa, a cura di Guido Politi, già popolare a Palermo ed ora importata a Catania) quanto quella rock, jazz e sperimentale, con l’obbiettivo di rendere La Lomax la venue ideale per la musica a 360°, dando ampio spazio alla vulcanica creatività sommersa del nostro territorio, ma anche al meglio della produzione internazionale che sia possibile “intercettare” nella rete dei flussi culturali che attraversano la città di Catania.

Fra gli artisti nazionali e internazionali ospitati dalla Lomax:
The Niro, Madeleine Bloom, Bologna Violenta, A Toys Orchestra, Nobraino, Giancarlo Parisi, I Lautari, Hotel Palindrone, Matrimia, Carlo Muratori, Manuok (Scott Mercado), Grimoon, Luca Ghielmetti, Oratio, Carlo Pestelli, Colleen, K-Space, Nakaira, Ulan Bator, Antenna Tony, Sonia Brex, John De Leo, Simona Di Gregorio, Ipercussonici, Alessandro Raina, Black Eyed Dog, Feldmann, Gentless3, Stefano Spoto, Albanopower, Ensemble Mille Regretz, Diane and the Shell, Archinuè, I Beddi, Andrea Zuin e Il Cammino della Musica, Skrunch, Hoovers, Ciaudà, Dog a Dog, Cuper Santos, Fausto Amodei, Hugo Race, Mick Harvey, Carla Bozulich, Cristina Donà, Cesare Basile, Di Martino, Fred Lane, Diaframma, Gualtiero Bertelli, Eugenio Finardi, Alfio Antico, Marta Collica, Cesare Malfatti, Marco Parente, Max Manfredi, Stefano Zorzanello, Faerd, Gallon Drunk,  Sandip Chatterjee, Matilde Politi, Mario Salvi, Fabio Tricomi, Zuma, Unmade Bed, Bruslii, Triptyque, Nursery Quartet, Clerville, Flugge, Long Hair in Three Stages, Captain Quentin, Mum drinks Milk again, Francesco Cusa, Music for eleven instruments, Ultravixen, H.C.B., Samamidon, Mapuche, Joe Pedros & Andrea Notti, Il Pan del Diavolo, Jali Diabate, Dead Cat in a Bag, Iquadro, Logos, Unavantaluna, Afro Bougna Band, Suzanne’Silver.

Teatro: Théâtre Spirale di Ginevra, Compagnia Teatrale Ronzinante di Catania, Compagnia Teatrale Improvvisazione a Delinquere di Catania, Teatro Tascabile di Bergamo, FabbricaTeatro, Marionettistica dei Fratelli Napoli, Compagnia Teatrale Movimenti Indipendenti di Catania, Associazione Culturale Mandarake, Associazione Culturale Icarus, Teatro Club Nando Greco, Teatro del Tre.

La Lomax organizza eventi in collaborazione con altre associazioni siciliane e non, come il MANHATTAN SHORT FILM FESTIVAL, festival internazionale di cortometraggi, con base a New York, USA con SiculArte, Catania Film Commission, Scenario Pubblico, CineStudio, Mail Boxes Etc. e Graffiti. Il festival ha luogo una volta l’anno tra settembre e ottobre. Nel 2010 ha ospitato le selezioni finale di Italia Wave Sicilia e la serata conclusiva del Festival dell’Editoria “DeScritto”. La Lomax collabora con l’Associazione Culturale MoMu – Mondo di Musica, Purquapà, Lapis, Toum Sicilia, Associazione culturale Darshan.

 

ARTWORKS

VERNISSAGE

Ph. [canale#zero] e Autori vari

Frammenti di note | 2011_01
Frammenti di note | 2011_02
Frammenti di note | 2011_03
Frammenti di note | 2011_04
Frammenti di note | 2011_05
Frammenti di note | 2011_06
Frammenti di note | 2011_07
Frammenti di note | 2011_08
Frammenti di note | 2011_09
Frammenti di note | 2011_10
Frammenti di note | 2011_11
Frammenti di note | 2011_12
Frammenti di note | 2011_13
Frammenti di note | 2011_14
Frammenti di note | 2011_15
Frammenti di note | 2011_16
Frammenti di note | 2011_17
Frammenti di note | 2011_18
Frammenti di note | 2011_19
Frammenti di note | 2011_20
Frammenti di note | 2011_21
Frammenti di note | 2011_22
Frammenti di note | 2011_23
Frammenti di note | 2011_24
Frammenti di note | 2011_25
Frammenti di note | 2011_26
Frammenti di note | 2011_27
Frammenti di note | 2011_28
Frammenti di note | 2011_29
Frammenti di note | 2011_30
Frammenti di note | 2011_31
Frammenti di note | 2011_32
Frammenti di note | 2011_33
Frammenti di note | 2011_34
Frammenti di note | 2011_35
Frammenti di note | 2011_36
Frammenti di note | 2011_37
Frammenti di note | 2011_38
Frammenti di note | 2011_39
Frammenti di note | 2011_40
Frammenti di note | 2011_41
Frammenti di note | 2011_42
Frammenti di note | 2011_43
Frammenti di note | 2011_44
Frammenti di note | 2011_45
Frammenti di note | 2011_46
Frammenti di note | 2011_47
Frammenti di note | 2011_48
Frammenti di note | 2011_49
Frammenti di note | 2011_50
Frammenti di note | 2011_51
Frammenti di note | 2011_52
Frammenti di note | 2011_53
Frammenti di note | 2011_54