Nuova arte tessile: Il fine è la bellezza

November 27, 2016

Colori, forme geometriche, pattern, moduli ripetuti.

Stiamo parlando di grafica? No! Parliamo di arte tessile.

È stato presentato pochi giorni fa il catalogo della mostra Dialoghi di filo, a Palazzo Morando fino al 4 dicembre (prorogata grazie al grande successo di pubblico). Curata da Livia Crispolti, la mostra ospita i lavori tessili realizzati dagli studenti dell' Accademia di Belle Arti di Brera, ricostruzioni di abiti storici progettati e realizzati da Maria Antonietta Tovini e opere di Elisabetta Catamo.

Una mostra che dimostra come l'arte tessile non sia finalizzata solo alla moda o alla produzione di abiti, ma come possa invece essere pura arte. Creatività, progettualità e manualità: un processo che dall'idea, passando per il prodotto, svela una modalità di lavoro precisa. Il tessuto è un medium linguistico, trame e orditi sono le parole che compongono un discorso che fonde arti visive e arti tessili.

I tessuti ci avvolgono con i loro colori, le loro trame e le loro forme.

Ma si lasciano anche guardare: è questo il caso dei tappeti e degli

arazzi, che da secoli arredano e decorano le abitazioni.  È questo il caso dei ricami: il loro fine è la bellezza.

 

Non manca nel mondo dell'arte contemporanea l'interesse per le tecniche tessili. Basti pensare a Miniartextil, la mostra annuale di arte contemporanea che mostra il meglio dell'arte tessile, con un approccio rivoluzionario verso l'eredità tessile e i materiali.

Innumerevoli gli artisti che introducono nelle loro opere i tessuti, o tessono in prima persona per creare le loro opere.

Miniartextil, Villa Olmo Como contemporary art textil lure series by Beili Liu

 

Quella dell'arte tessile è una tradizione secolare, in particolare in alcune zone come il sud della Francia. Qui l'artista Brigitte Bouquin Sellès ha recuperato la tradizione degli arazzi medievali. Nelle sue installazioni utilizza in modo originale stoffe, fili, feltri, scampoli di tessuti che, recuperati nelle fabbriche tessili dismesse o nei suoi viaggi in giro per il mondo, assembla, aggroviglia, lavora a telaio con una tecnica ereditata dagli antichi maestri tessitori. Ne sono un esempio le installazioni della serie Les Coques : superfici monocrome, nodi, punti tondeggianti danno vita a immagini cosmiche, naturali e astratte.

 

Spettacolare fu l'installazione realizzata dall'artista giapponese Toshiko Horiuchi MacAdam Norihide Imagawa per Enel Contemporanea 2013 al MACRO, Museo d’Arte Contemporanea Roma. Una enorme rete di nylon lavorata a mano su cui i visitatori potevano arrampicarsi, appendersi, scivolare.

 

L'artista americana Elis Vazelakis usa materiali come il rame e il filo d'acciaio per dare corpo ai tessuti, donando loro movimento ondulatorio, flessibilità ma anche forza, creando opere dalla doppia identità: sculture e tele.

Un tessuto leggerissimo come il tulle viene invece “semplicemente” piegato dall'artista Benjamin Shine per creare grandi volti e figure danzanti.

 

Benjamin Shine, The Dance

 

Tecniche in grado di trasmettere interpretazioni psicologiche ed emotive, indagando la profondità della mente.

L'italiana Elisa Nicolaci crea silenziose figure umane senza identità, sculture che nascono dall'assemblaggio di reti metalliche e stoffe, giocando con texture e colori.

 

“Nella mia scultura, un viso è triste a causa della fatica dei fili della trama del tessuto antico con cui è fatta, di tenersi insieme oltre il logorio del tempo, oppure una figura resta sgomenta non potendosi appoggiare comodamente su un tessuto aperto al quale manca proprio il pezzo che è servito per costruirla, oppure ancora la fuga per gioco di un papà cavallo di stoffa è la fuga senza movimento possibile da una grande coperta vecchia cui il papà è cucito e di cui il papà è in parte fatto. ”

 

Michelle Kindgom, Duties of gossamer, 2015

 

Paesaggi psicologici, pensieri inespressi emergono dalle tele ricamate da Michelle Kingdom: piccoli mondi, personali mitologie, riferimenti storici nutrono gli scenari di filo.

 

Tecniche che non smettono di stupire nelle loro mille possibilità di utilizzo. Che si tratti di qualità materica, volume scultoreo o intensità cromatica, l'uso dei tessuti e dell'arte tessile è un elemento costante nella storia dell'arte e grazie ai nuovi materiali e alle tecniche più moderne viene  interpretato con soluzioni inedite dagli artisti di tutto il mondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Featured Posts

Calendario 2018 - Artisti Italiani

December 10, 2017

1/3
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload