Arte indipendente e creativi emergenti nella settimana dell'arte torinese

November 8, 2016

La settimana torinese dell'arte contemporanea è giunta a conclusione. L'offerta è stata quest'anno ancora più ricca, con alcune novità, in particolare nell'ambito indipendente.

 

È nato NESXT, festival dedicato ai centri indipendenti di produzione artistica, dove sono stati presentati 20 progetti espositivi selezionati tramite una call nazionale. Crasi di NET, NEST e NEXT il festival è rete, nido ma anche sguardo al futuro. Una nuova realtà che nasce in una zona di Torino in piena fase di crescita (a cavallo dei quartieri Aurora, Regio Parco e Barriera di Milano), ospitato da Q35, ex spazio industriale.

Qui trovano spazio l'illustrazione, la grafica ma anche le installazioni e le performance. Dai libri d'artista del Fondo AA.VV. a progetti visual, dalle fanzine di Costola + Fame alla performance di Mare di Dirac. Non manca un programma off, a coinvolgere le realtà no profit operanti sul territorio.

Nesxt - Print About Me

 

Ancora illustrazione e grafica ai Torino Graphic Days, il festival internazionale organizzato da Print Club Torino interamente dedicato al visual design. Tra le mostre colpisce Grafica per una cittadinanza consapevole dedicata a Massimo Dolcini e ai suoi manifesti di pubblica utilità. Un mondo, quello della comunicazione visiva, che affascina e appassiona. Colore, forma, geometrie o linee sinuose: tutto comunica. Ed ecco allora che il manifesto è oggetto d'arte ma anche oggetto utile, estetica e concretezza.

 

Altra novità per la settimana dell'arte torinese, la nuova sede di The Others, l'ex Ospedale Maria Adelaide. Vince per il miglior progetto curatoriale la galleria inglese L'étrangère, tra le 29 gallerie e realtà italiane e internazionali partecipanti, «per la cura e la qualità espressi nelle opere, negli allestimenti, nell'accoglienza e nei materiali informativi».

Vince il Premio Opera Inedita SOUND DETECTION #01 di Polisonum «per il non aver banalizzato la sperimentalità dei processi ma per aver curato il coinvolgimento del fruitore, ottenendo così il tempo dovuto alla fruizione».

 

The Others

 

Non poteva mancare l'appuntamento più atteso dagli artisti emergenti, Paratissima.

Vince il premio Paratissima come migliore artista Paola Tassetti, tra i 37 creativi premiati. I progetti NICE vincitori ex aequo sono Cumulus, a cura di Corradina Rosetti & Ylenia Rose Testore e Infiniti labirinti a cura di Aurora Bolandin e Flaminia Valentini.

 

Da notare Hic et Nunc la personale di Giorgio Tentolini, vincitore della scorsa edizione di Paratissima, curata da Laura Carnemolla e Claudia Francisetti che vinsero con Cross the borders il premio per il miglior progetto curatoriale di N.I.C.E. nel 2015. Sovrapposizioni di sottili fogli di carta intagliati a mano fanno emergere scenari di distruzione e terrore. Delicata e sottile carta bianca per gli edifici mutilati delle strade di Aleppo e Kobane, per gli attentati di Bruxelles e Parigi. Un contrasto, questo, reso ancora più evidente dalle figure umane, silhouette scure, ad evocare il vuoto interiore lasciato dalla distruzione della propria città, delle proprie certezze, delle proprie vite.

 

Space Appeal - Il richiamo siderale, mostra di punta della Direzione Artistica, ci porta in orbita con le opere, tra le altre, di Gilberto Zorio, Giovanni Albanese, Mauro Benetti, Edoardo Romagnoli, Santissimi.

Non poteva mancare il ricordo di Plinio Martelli dalla sua Torino che ancora una volta ha urlato forte il suo amore per l’arte contemporanea.

 

Paratissima - Opera di Isoì, mostra N.I.C.E. Under Control a cura di Sabrina Losenno & Roberta Reginella

Paratissima - Opera di Massimo Divenuto, mostra N.I.C.E. Under Control a cura di Sabrina Losenno & Roberta Reginella

 

 

 

A cura di Ilaria Macchi

 

 

 

 

 

 

Please reload

Featured Posts

Calendario 2018 - Artisti Italiani

December 10, 2017

1/3
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload